CiCCiO.iT » Cambiare lavoro, vita, Lasciare l'azienda, fare il fotografo.

Luce in sala. Ma anche fuori, grazie.

Prima o poi la luce non ti basta più. In termini di quantità ma anche e soprattuto di qualità.
Ed ecco perchè con uno sforzo non indifferente da diversi punti di vista mi porto a casa un kit composto da un generatore a batteria Elinchrom Ranger Quadra da 400Ws xon due torce.

Anche solo sulla carta il ragazzo ha molto da offrire e uno come me che diffida sempre (fatelo anche voi che state leggendo qua…) di quello che legge sull’internet, va e acquista.

Innanzitutto la potenza massima: impossibile comparare con un flashetto (adesso lo chiamo così) a slitta.
In rete si trova di tutto e di più. Numero guida vs Watt al secondo, tubo esposto contro zoom e parabola… Beh questo aggeggio ha due prese pilotate in maniera asimmetrica quando vi sono connesse due torce con rapporto 2:1 cioè in italiano un terzo della potenza erogata va sull’uscita “B”, i restanti due terzi sulla “A”. Alla massima potenza quindi si hanno 133ws sulla B e 166 sulla A. Si capisce?

Poi cosa arrapantissima, le torce hanno una luce pilota a LED da 20W pari a 40w Alogeni. Io a ste equivalenze non ci ho mai creduto ma sta pilota qui spara fuori una luce non indifferente! A batteria piena, parliamo di circa un’ora e mezza  di luce continua, molto più della durata di una batteria di una reflex in modalità video!!!
Altro plus il classico Beep di avvenuta ricarica che fa molto studio professionale anche se il fotografo non lo è.
Ah altra cosa intelligente, i condensatori si caricano e scaricano automaticamente salendo e scendendo con la potenza e quindi non è necessario un lampo di carica/scarica dopo una variazione di potenza.

Bon , comunque

, arrivo a casa scarto, apro, attacco, collego, infilo il trasmettitore sulla slitta della fotocamera, piazzo la Martina in controsole pieno (sono le 3 di pomeriggio circa) piazzo a manella l’aggeggio, metto a f/22 e scatto:

flash-6399

Mi scende una lacrima. Basta, non mi servono altre prove. Io che i miei speedliteli conosco abbastanza bene so che se la sognano una cosa così.
Rientro in casa felice pronto a leggere il manuale, soprattuto la sezione “read before use”.

Generatore e batteria pesano meno di 3kg e stanno tranquillamente a tracolla.

flash-6571

flash-6568 flash-6572

Volume e peso delle torce sono addirittura ridicoli, soprattutto se paragonate ad un 580 EX II:

flash-6567
Chiaramente la torcia è costituita unicamente da tubo e circuito di innesco, tutta la logica e la potenza stanno sul generatore.
A proposito di speedlite e visto che anche qui ho letto le peggio leggende, mi chiedo se li devo buttare o se per lo meno mi sono messo in casa due sistemi completamente separati. Allora, il Quadra ha un ricevitore Skyport integrato, in grado di ricevere il segnale di trigger del lampo via radio. Nel kit è compreso un trasmettirore da infilare sulla scarpa calda della fotocamera. La cosa fikerrima e che dal trasmettitore si può controllare remotamente la potenza del lampo! Basta camminate to/from il flash. Basta anche saliscendi del flash per leggere la potenza sul dorso dello speedlite.

Beh insomma, faccio una prova da scimmia per vedere se agli Skyport piacciono i Pocketwizard: infilo il miniTT1 sulla fotocamera e ci infilo sopra il trasmettitore skyport.

Poi piazzo i miei ragazzi in fila uno accanto all’altro.

flash-6409

Da sinistra a destra:Torcia Quadra collegata alla presa B, torcia su presa A, Speedlite 430 EX e 580 EX II.

flash-6569

Sulla 7D c’è sta roba: fa ridere ma…

flash-6423

FUNZIONA!

Piccola parentesi: Cos’è quel riflesso della torcia che si vede sotto il 430?
E’ un maledetto filtro UV Kenko che ha il solo scopo di proteggere il mio amatizzimo 24-70.
Ritesto senza filtro (sembra una marca di sigarette):
flash-6424
quindi non solo funziona ma i Pocketwizard continuano a trasmettere le info E-TTL II. Spettacolo
Il quadra inoltre è dotato di una servocellula e pensa te, è in grado di imparare la sequenza di pre lampo qual’ora ve ne sia una ed ignorarla 😐
Altro test con il solo skyport sulla fotocamera e servocellula attiva:

flash-6425

Stesso risultato.
Molto bene, adess
o a parte le nerdate, cerchiamo di capire le differenze con gli speedlite in termini pratici.
Metto uno stand a 3m dal muro. Appiccico del rudo in mezzo al muro giusto per mettere a fuoco qualcosa.
Primo test col quadra, f/22, 1/250, iso 100:

flash-6573

Giorno. Tolgo il quadra e metto il 580:

flash-6575

Hmmm… nsomma… Cosniderazioni sull’uniformità della distribuzione non servono. Direi che non serve nemmeno un crop del rudo per vedere che anche a livello di esposizione siamo sotto col 580.
Proviamo a zoommare il 580 su 105mm.

flash-6577

Mah, si forse ci siamo ma a pochi cm dal rudo è notte!
Bene, bene, impacchetto tutto e parto per il prossimo test.
flash-6565

Nella valigia in dotazione ci stanno clamorosamente il generatore con due batterie, le due torce coi relativi cavi, il caricabatterie, due FlexTT5, un MiniTT1, un trasmettitore Skyport, un 430 e un 580! E un pacco di gel assortiti. E due cavi sincro da 3.5m. Echeccchezzz!!!! Ah, la tracolla.

Bene, esco per testare gli skyport. Anche qui a quanto si legge, a confronto con i pocketwizard sono dei giocattolini.
Parto da 10m:

flash-6623 E volevo anche vedere…

20m:

flash-6624

30m:

flash-6625

40:

flash-6626

Gasp… i pocketwizard mi hanno già mollato??
Altro test per sicurezza:
flash-6627

Questa non me l’aspettavo ma c’è sicuramente qualcosa che non va. Mi riservo di indagare più a fondo.

balzo a 60m:

flash-6631

Fantastico…

80m:

flash-6628

Il giochino finisce qui.

In conclusione direi che da quel poco che ho potuto vedere il quadra è un grosso passo avanti rispetto ai flash a slitta, sia in termini di potenza che di qualità della luce senza parlare di versatilità e relativa portabilità!

Chiaramente è solo uno strumento: è come avere una tavolozza con un miliardo di colori, tutti di incredibile qualità: se non sei Van Gogh, difficilmente riuscirai a dipingere questo.

Basta poi vedere cosa è in grado di fare Joe McNally unicamente con degli speedlite (certo a volte un discreto numero di SL) per capire che è quello che c’è nella testa del fotografo che fa la differenza, non quello che c’è nel suo studio.

A breve un test sul campo!

  • Pasquale - August 3, 2010 - 9:27 am

    In sostanza un kit starter da studio con la possibilita di averlo a tracolla però(scusa se è poco). Pagarlo si paga, ma credo che valga la comodità…..attendo snervanti prove sul campo…ciao ciao 🙂ReplyCancel

  • Sergio - January 17, 2011 - 9:29 pm

    Complimenti per la recensione!
    Anche io uso il Ranger Quadra, con il Rotalux DeepOcta70, veramente un gran bel kit, affidabilissimo.
    La qualità della luce è favolosa, la velocità del lampo è ottima per congelare soggetti in volo senza micromosso.
    Certo 400Ws per il sun-overpowering sono un po’ pochini se si usano grossi Octabank, ma la portabilità lo rendono imbattibile on-location.
    Ottimo anche in studio, magari in combinazione con altre monotorce.
    A mio avviso la più grande limitazione è il rapporto di potenza fisso a 1:2, il quale va bene per la maggior parte delle situazioni, ma a volte mi costringe ad usare una sola testa ed integrare i vecchi Speedlights per avere maggior controllo.
    L’ideale sarebbe avere due generatori…ma ci vorrebbe una vincita al Superenalotto.ReplyCancel

    • max - January 17, 2011 - 11:15 pm

      Sergio,
      grazie per il tuo commento. Concordo che il rapporto fisso è un bel limite in molte situazioni! Certo che un DeepOcta+anello adattatore sono un bell’investimento… Se poi ci aggiungiamo un altro generatore sono altre 750 cocozze (ci avevo anche pensato 😀 )
      Complimenti per il tuo neo blog: se ci provo io, ci possono provare tutti 😉ReplyCancel

  • Svario - October 26, 2011 - 6:47 pm

    Articolo molto interessante.
    Anche io ho da poco acquistato il ranger quadra, un giocatolo niente male!!
    Ho visto che hai il PW miniTT1, quello con l’hypersync, con il tempo di sincro fino a 1/8000!
    Volevo chiederti se hai provato a testarlo con il quadra.

    Vorrei prenderlo anche io il PW visto che quando c’è tanta luce non sempre basta il sincro a 1/250.ReplyCancel

    • CiCCiO - October 27, 2011 - 8:38 am

      Ciao Davide, si, ho testato i PW con quadra con risultati modesti ma aspetta: io ho raggiunto velocità di sync di circa 1/400sec ma il problema è che io ho la torcia “A” quella per intenderci col lampo di durata brevissima. Con le torce di tipo “S” (se ne trovi una dimmi dove…) invece il lampo ha una “coda” più lunga e si arriva a 1/8000sec!!!!
      Cuzzati sto articolo: http://tombolphoto.com/blog/elinchrom-quadra-high-speed-sync-at-12500/
      A presto e buon divertimento col tuo quadra!!
      MaxReplyCancel

  • Svario - October 27, 2011 - 8:59 am

    Ho letto l’articolo, cavolo che paradosso, ho preso la torcia con il lampo più veloce per bloccare l’azione e poi in realtà è meglio l’altra…eh eh.
    A questo punto credo di prendermi i PW e inizio ad abbassare il tempo di sincro, la torcia “S” arriverà dopo, sempre se la trovo!
    Provo a chiedere ad Aproma dove ho preso il mio quadra (l’importatore Elinchrom per l’Italia).
    Già sincronizzare al 1/1000 sarebbe una gran cosa!ReplyCancel

  • CiCCiO - October 27, 2011 - 9:16 am

    Lascia perdere Aproma, già fatto.
    Il tizio con cui ho parlato al telefono mi ha detto che “non trattano roba di qualità inferiore” e quando gli ho detto che si poteva sincronizzare a velocità elevate con i PW mi ha risposto: “Abbia pazienza a noi non ce ne può fregare di meno dei prodotti degli altri”
    A onor del vero c’è stato un piccolo tentativo di riparazione con una mail di risposta da parte del responsabile tecnico…
    Il cliente però se lo stanno giocando…ReplyCancel

  • Svario - October 27, 2011 - 7:43 pm

    Per il momento io mi sono trovato bene con Aproma, molto gentili, spedizione immediata, non mi posso lamentare. Spero solo di non avere problemi nel caso avessi bisogno di assistenza.
    A questo punto l’unico modo per avere la torcia “S” è farla arrivare dall’estero, li fanno in svizzera gli Elinchrom, non dovrebbe essere difficile reperirli!
    Per il momento mi accontento di prendere i PW, per la torcia ne parleremo fra un po’! 😉ReplyCancel

  • Beppe - August 17, 2015 - 1:08 am

    Salve ragazzi,quindi se ho capito bene, con i ranger quadra 400W se si cambia la torcia e con i PW si può scattare oltre 1/250? ve lo chiedo perché’ da qualche giorno sto sclerando! a mo di prove, con i PW ma nulla, pero’ ho utilizzato la torcia “A” ..il flash e’ ottimo! ma se in esterne non mi consente di scattare con tempi rapidissimi mi sento limitato,nonostante la sua potenza..
    e come utilizzo canon 5d mk2 e 5dmk3, pare che su nikon questo problema non vi sia..ReplyCancel