CiCCiO.iT » Cambiare lavoro, vita, Lasciare l'azienda, fare il fotografo.

GapCage

Gabriele e Cristina sono due delle menti creative più attive che conosco. Non solo hanno delle idee fantastiche, a differenza di molti le mettono in pratica. Spesso realizzando cose che ai più sembrano lontano anni luce.

Cuzzatevi anche solo il video di Fatman:

Bene, a sto giro hanno messo in piedi con il progetto Gapcage un’iniziativa che oltre ad essere una vera figata dal punto di vista artistico è quanto di più lodevole si possa immaginare. Riporto parte del comunicato stampa:

 

Diverse associazioni cittadine, al fine di sostenere la causa della piccola Alice, bambina affetta fin dalla nascita dal morbo di Canavan, si sono mobilitate per promuovere un grande evento benefico consistente in uno spettacolo teatrale che si terrà il prossimo sabato 2 marzo nella splendida cornice del Teatro Fraschini.

Qui si che vi dovete impegnare e spendere qualche attimo per visitare la pagina Uniti Per Alice.

Leggetevelo tutto. Ma almeno la storia di Alice dovete leggerla.

Se come me avete figli, vi si fermerà per un attimo il cuore. Mi spiace, gli altri posso solo immaginare. Ma io stesso da papà di due meraviglie non riesco nemmeno a immaginare cosa significhi.

Non voglio aggiungere altro, sono sicuro di non avere gli strumenti per evitare di essere banale e retorico se non addirittura offensivo. Per cui non dico nulla.

Difficile adesso tornare a parlare di altro.

Ci provo…

Lo spettacolo consta di un mix di grafica 3D e musiche originali con attori in carne ed ossa. Gabriele, mago del rendering ha realizzato gli ambienti tridimensionali che saranno navigati dagli attori e composto i brani cantati da Cristina. Inutile che mi invento delle storie, il consiglio è di prendere parte direttamente all’evento sabato 2 marzo al teatro Fraschini di Pavia. Tutti i dettagli li trovate alla pagina Facebook di Gapcage

Via, tutti a comprare i biglietti. Ecco di seguito il materiale promo che con Stella di Organic Brides abbiamo realizzato per i ragazzi:

Questo devi condividerlo per forza…