CiCCiO.iT » Cambiare lavoro, vita, Lasciare l'azienda, fare il fotografo.

Come ritoccare una foto (e rovinarla per sempre?)

Quando ero un giovine scalcagnato alla prese con la sua prima reflex digitale (una Canon 20d) mi chiedevo quelle fotazze su Flickr come accidenti uscissero. Quei colori, quagli occhi, la saturazione, la nitidezza.
Come tutti i giovini fotografi sciamannati davo inequivocabilmente colpa alla mia attrezzatura. Ottiche troppo lente, sensore troppo piccolo, e via dicendo. Poi a poco a poco ho cominciato a vedere la luce e a capire che l’attrezzatura poneva dei limiti ma che questi non erano il vero collo di bottiglia. Quando a furia di cambiare attrezzatura non ho avuto più capri espiatori, da qualche parte dovevo guardare. Ecco che allora per non guardarmi allo specchio (anche per non rovinarmi la giornata) ho cominciato a dare la colpa al fatto che peccavo di postproduzione.

E così me ne giravo recitando come un mantra: “La postproduzione è una parte fondamentale della fotografia. Una fotografia non è finita se non è post prodotta. Quello che avveniva in camera oscura ora avviene in camera luminosa”. Gnè… CiCCiO, leggi per penitenza 10 volte il manuale della 5D  e guarda 5 volte i DVD di Strobist.

Ora dopo anni so.

Prima di arrivare alla post, ce n’è di pasta da magnare. Sapere come intervenire su un file RAW (eh? cosa vuol dire jpeg? non conosco scusa…) è fondamentale, anche perchè spesso ci troviamo a dover salvare situazioni che non potevamo modificare in camera. E quindi Bilanciamento del bianco, contrasto, nitidezza, riduzione del rumore e blablabla. Tutte cose che è fondamentale saper gestire.

Oggi però sempre più si fa uso degli strumenti di post produzione in senso creativo, intervenendo sulle tonalità, le curve colori e così via. Io credo che sia un po’ la versione nuove millennio dei vecchi viraggi seppia che si facevano in camera oscura, però sono solo oi miei 2cent, lo so che in molti la pensate diversamente: amore e rispetto a tutti voi, non mi fiammate.

Un piccolo esempio di quello che potete fare semplicemente usando Lightroom e senza scomodare il fratellone più costoso Photoshop è riportato di seguito.

Alla foto originale è stato ritoccato il bilanciamento del bianco dopodichè è stato applicato un preset di quelli che ne trovate millemila in giro. Basta cercare lightroom presets in google. Se siete pigri potete fare copia e incolla: Ligthroom Presets vualà! (senza il vualà)

Nello specifico il preset è della famiglia MCP Actions, un prodotto commerciale che ho quindi appagato svariate banconote da 3 €.

Ecco il prima e il dopo:

Poi con lo strumento pennello, ho scelto il preset enhance Iris (per favore non installatelo in italiano se non volete trovarvi un deprimente “Migliora Diaframma” … ) ed ho ritoccato l’iride. Sempre con lo strumento pennello ed il preset Teeth whitening ho dato una bella sbiancata alla parte di okkio al di fuori dell’iride (e come si chiama?)Tre click ed ecco una foto completamente diversa:

altri tre click e via

Lo so, sono un obsolescente, un conservatisvista, un babbaraus ma ammè, la pelle mi piace color pelle. Preferisco ancora l’originale, così com’è uscita dalla macchina (ok l’ho raddrizzata un pochino):

Quello che comunque vorrei far capire è che la post è solo l’ultimo x% del risultato finale.
Prendete lo stesso soggetto, nello stesso luogo, nella stessa posizione, giratelo dove la luce è peggiore…

E non c’è ritocco che salverà il volto di una meravigliosa bimba dall’essere spento!

E voi? Instagrammer schiavi di un iPhone che non siete altro, cosa ne pensate?

Una cosa è certa se non lo tuittate, feisbuccate, emailate alla vostra fidanza, vi viene la pelle seppiata!

  • Ciro - May 21, 2012 - 5:16 pm

    “Quello che comunque vorrei far capire è che la post è solo l’ultimo x% del risultato finale.”

    e spesso in negativo!

    “Preferisco ancora l’originale” anche io e poi detto tra noi, le foto istangrammate … hanno rotti i *@**@@*@ReplyCancel

  • Mattia - February 9, 2013 - 4:40 pm

    Ciao, Complimenti per il blog, i progetti, le foto che fai, sono tutti molto utili ad un fotografo che vuole iniziare a fare qualcosa di serio.

    Vorrei sapere, se te lo ricordi, il nome del preset che hai usato fra quelli di mcp action.

    ti ringrazio in anticipo. 😀ReplyCancel